Home Progetti SEGNALI Segnali 2002
Facebook MySpace Twitter 

PostHeaderIcon Segnali 2002

DOMENICA 9 GIUGNO

Giornata di studi sulla libertà di informazione come motore di cittadinanza attiva

"Non è il caso di chiedersi quale è il regime più duro o il più tollerabile, perché è in ciascuno di essi che si scontrano liberazioni ed asservimenti... Non è il caso né di piangere né di sperare, si tratta piuttosto di cercare nuove armi."

Gilles Deleuze, "La società del controllo",1990

Negli anni '60 Marshall McLuhan, il profeta dei mezzi di comunicazione di massa, introdusse il concetto di villaggio globale e conseguentemente parlò del cittadino planetario. Secondo lui, la rivoluzione elettronica crea uno spazio-acustico-visivo capace di globalizzare gli avvenimenti quotidiani. Oggi la telematica e i grandi centri d'informazione obbligano il cittadino a vivere planetariamente in un mondo avviluppato da una intricata trama di reti di comunicazione permanenti che inesorabilmente influiscono sul modo di percepire, pensare, comprendere e rappresentare la realtà.

Questa giornata di studio e di confronto vuole rappresentare un momento di riflessione proprio sul nostro modo di "subire" le informazioni, spesso frammentarie e distorte, per tentare di cambiare rotta. E dato che oramai concetti come vicino e lontano, individuale e collettivo, privato e politico, sono antinomie destinate ad essere superate, nella misura in cui si parte dal presupposto che il destino comune dipenderà dalla capacità di ciascuno di riappropriarsi della propria vita, divenendo protagonista sociale, intendiamo partire dall'informazione libera per approdare ad una cittadinanza attiva e responsabile.

OBIETTIVI DEL CONVEGNO

* Sensibilizzare ed animare i partecipanti, nonché l'opinione pubblica sulle tematiche del rapporto Nord-Sud del mondo.

* Suggerire una metodologia critica e, per quanto possibile, concreta nel rapporto tra cittadini e mondo dell'informazione.

* Tracciare possibili vie di approfondimento delle notizie, in particolare quelle provenienti dai paesi in via di sviluppo.

* Sensibilizzare le testate giornalistiche locali ad arricchire le loro pagine con i fatti provenienti dai paesi non occidentali, oltre alle iniziative delle associazioni che collaborano con i p.v.s.

* Evidenziare le vie "alternative" rispetto all'informazione standard dei media, le strategie e le tecnologie a disposizione dei cittadini per aumentare il proprio grado d'informazione.

PROGRAMMA

MATTINO

Ore 10.00 Apertura dei lavori e saluto delle autorità

All'interno degli spazi del Caffè Sport Lambretta verranno allestiti postazioni in cui, associazioni di volontariato e redazioni di riviste di controinformazione, distribuiranno materiale informativo. Si alterneranno momenti di animazione radiofonica (trasmissioni di Radio Albatros) con letture e musica e interventi delle associazioni.

Ore 11.00 Proiezione dell'intervento di Gino Strada e Vauro sulla libertà d'informazione

Ore 11.45 Conferenza stampa, confronto con giornalisti di quotidiani locali sulle informazioni provenienti dal sud del mondo.

Presentazione di un progetto di cooperazione internazionale, curato dagli organizzatori del convegno, che porterà alla costruzione di un orfanotrofio in Tanzania.

Presentazione del videodocumentario "Heka", Tanzania (Solidarietà Organizazione Sviluppo - ONLUS)

Ore 13.15 Pausa, pranzo-buffet.

POMERIGGIO

Dalle ore 15.00 fino alle 19,30 si alterneranno gli interventi dei seguenti relatori:

* Diego Cugia: autore del programma Jack Folla c'è, in onda su radio 2, interverrà telefonicamente.

* Eugenio Melandri: C.I.P.S.I. e direttore di Solidarietà Internazionale.

16.30 Laboratorio sull'immigrazione nella zona di Cesena, guidato da Anton Roca e con la presenza di alcuni migranti all'interno del progetto Tavola Europa.

Collegamento telefonico con Ennio Remondino, giornalista RAI

* Testimoni dell'azione di pace "Anch'io a Khisangani"
* Marco Trotta della rete PeaceLink.
* Ottavio Raimondo, direttore edizioni EMI.

Ore 20.00 Proiezione del video "Gesù" di Nada e Francesco Maselli


SERA: Dale ore 22.30 FESTA CONCLUSIVA con musica e balli.

Parteciperanno inoltre i rappresentanti delle seguenti redazioni di riviste online di controinformazione:

Zabrinsky Point: ( www.zabrinskypoint.org )
e-left: ( www.e-left.it )
Censurati: ( www.censurati.it )
Malamente: ( www.malamente.com )
TerreLibere: ( www.terrelibere.it )
Terre di mezzo: ( www.terre.it )
31 febbraio: ( www.31febbraio.org )

Eventi collaterali:

Sarà allestito un VIDEO BOX che raccoglierà le testimonianze filmate dei partecipanti che vorranno "mettersi in gioco".

Censura nel Cinema: Video-Proiezione di frammenti di film d'autore censurati, dialogo radiofonico sulla mal'arte del vietare.

Mostra dei disegni di Vauro sull'Afghanistan.

Associazioni e Enti che saranno presenti all'iniziativa:

* Cinecircolo Fuoriquadro
* Gruppo di R...esistenza
* Articolo 21, liberi di
* Università della Pace "E.Balducci"
* Amnesty international, gruppo di Cesena
* Emergency, gruppo di Cesena
* Gruppo Ricerca Tecnologie Appropriate, Cesena
* Ass. il sale della terra (commercio equo e solidale)
* A.R.C.I sez. di Cesena
* Ass. Noi con loro (solidarietà internazionale)
* Circolo culturale Castello di Sorrivoli
* Zabrinsky Point (www.zabrinskypoint.org)
* e-left: (www.e-left.it
* Censurati (www.censurati.it)
* Malamente (www.malamente.com)

* TerreLibere(www.terrelibere.it
)
* Terre di mezzo (www.terre.it)
* Il pensiero mazziniano
* 31 febbraio (www.31febbraio.org)
* FARA Editore, l'universo che sta sotto le parole
* gruppo AMANI di Cesena e Cesenatico
* edizioni EMI
* PeaceLink (www.peacelink.it)
* Solidarietà Organizazione Sviluppo, ONLUS, Padova